Visualizzazione post con etichetta honda 2011. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta honda 2011. Mostra tutti i post

HONDA Crossrunner

 Dopo una lunghissima attesa, fatta di piccole e fugaci appariz ioni sotto forma di disegni diramati dalla Honda, ecco che la novità principale del 2001 prende forma. Le indiscrezioni trapelate in passato sul fatto che Honda stesse brevettando il nome “Crossrunner” erano vere, e la moto che vedete in questo articolo ne è la conferma. In un mercato che sta cambiando radicalmente, in cui i segmenti si stanno evolvendo, fondendosi tra loro, stanno via via scomparendo le moto Sport Touring, in favore delle Crossover, moto che cercano di coniugare il meglio dei due mondi: strada e fuoristrada. E’ un po’ quanto accadde anni addietro nel mondo auto, quando i SUV iniziarono ad imporsi alla ribalta della cronaca, per poi pian piano conquistare fette di mercato sempre più consistenti. Ecco quindi la risposta Honda al mercato che cambia e si chiama Crossrunner, una moto che vuole unire la flessibilità e l’attitudine alla guida sportiva di una naked ad alte prestazioni, alla guida rialzata e all’aspetto un po’ rude di una grossa enduro. La Crossrunner è spinta da un quadricilindrico a V di 90° da 782 cm3 dotato del noto sistema di distribuzione VTEC e accreditato di 101,8 CV a 10.000 giri/min. Si tratta di un’evoluzione del motore della VFR 800 VTEC, evidentemente troppo moderno e all’avanguardia per essere mandato in pensione anticipata.
La ciclistica è stata sviluppata per offrire divertimento nella guida, anche in coppia, rialzando la posizione in sella del pilota e garantendo comunque una ottima protettività della carenatura, studiata attraverso oltre 120 test in galleria del vento. Il telaio è un doppio trave in alluminio di chiara estrazione stradale, pertanto la moto conserva il baricentro basso di una Sport Touring. Le sospensioni sono regolabili, il forcellone posteriore monobraccio e impianto frenante con ABS e CBS di serie completano l’equipaggiamento di una delle sicure protagoniste del 2011.La Honda Crossrunner sarà disponibile in tre grafiche, tutte bicolore: Graphite Black / Moonstone Silver Metallic, Pearl Fadeless White / Bullet Silver Metallic e Candy Blazing Red / Moonstone Silver Metallic.

Terzo schizzo della CROSSOVER HONDA

A meno di una settimana dall’EICMA, il salone internazionale della moto di Milano, Honda diffonde un terzo schizzo della crossover di media cilindrata che amplierà l’offerta di moto spinte dal motore V4. A primo impatto questa moto rimanda al design della recente Multistrada 1200 della Ducati.

L’immagine del nuovo modello, caratterizzato da un design della carenatura che migliora la stabilità ad alta velocità e al tempo stesso ottimizza il raffreddamento del motore. Inoltre un’innovativa strumentazione ‘flottante’ pone gli indicatori di tutte le informazioni di bordo nel campo visivo del pilota, contribuendo ad innalzare il livello di sicurezza della guida in qualsiasi condizione di marcia. La nuova crossover Honda con motore V4 di media cilindrata, affiancherà durante EICMA 2010 una concept-bike spinta dal propulsore V4 da 1200 cc che equipaggia la ‘road-sport’ VFR1200F. Il nuovo modello di cilindrata intermedia rappresenta un approccio innovativo alla moto tuttofare: grazie alla ciclistica e al motore di indole sportiva offrirà le prestazioni e la grinta delle naked più divertenti, mentre con una posizione di guida più eretta, un manubrio più alto e largo e un’immagine ispirata alle ‘adventure-bikes’, saprà soddisfare la voglia di avventura dei motociclisti più esigenti che richiedono anche un elevato livello di comfort.

Per conoscere ulteriori informazioni non ci resta che attendere la presentazione ufficiale all’EICMA.

ditevi la vostra

HONDA NUOVI MODELLI 2011

 Nella galleria fotografica troverete le nuove colorazioni dei modelli: CBR1000RR (tre nuovi colori disponibili anche con ABS che sostituiscono i colori attuali), CBR600RR (tre nuovi colori, disponibili con ABS solo nella colorazione bianco tricolour, che sostituiscono i colori attuali), CBF1000F (nuovo colore), XL700V Transalp (nuovo colore), Varadero (nuovo colore) e VFR1200F (nuovo colore che si aggiunge ai tre attuali, disponibile anche nella versione DCT).
La conferma del Varadero MY 2011 spazza via le voci di una nuova ed eventuale sostituta motorizzata con il potente propultore V4 da 1200cc che equipaggia la VFR1200F? All’Eicma di Milano la risposta…
E’ bene ricordare che il colosso giapponese ha recentemente annunciato che presenterà 8 nuovi modelli al prossimo Eicma 2010 (Salone Internazione del Motociclo di Milano) in programma alla Fiera di Milano dal 2 al 7 novembre prossimi.













Novità HONDA 2011

La casa nipponica annuncia l'arrivo di una nuova "crossover" che sarà svelata in anteprima mondiale al salone di Milano.

Domani per lavoro andrò a Roma in HONDA Italia speriamo che sia una sorpresa come l'ultima volta che vidi il VFR, se domani ci saranno novità vi terrò informati

Nuova nata in casa Honda VTR250

Ancora novità 2011 targate Honda. Prendete il frontale della Hornet prima serie, una parte centrale simil-Monster e un posteriore quasi Yamaha SRX. Otterrete un mix tanto banale nell’estetica quanto sensato e intelligente, soprattutto se dentro quel telaio in traliccio di tubi c’è un bicilindrico a V da 250cc a 4 tempi ed il prezzo finale non supera i 5000€. Si chiama Honda VTR250 e non è sul nostro mercato, purtroppo.




La potenza è di 30CV, più che sufficienti per l’utilizzo cittadino a cui è dedicato questo modello, e sarebbe tranquillamente acquistabile dai neopatentati dotati di licenza A2, quella che si può conseguire a 18 anni. Il raffreddamento del propulsore è a liquido, e il peso totale è contenuto in 161kg.



Economica. In fase d’acquisto, d’impiego, di manutenzione. Versatile. In città e nei brevi spostamenti extraurbani. Sui mercati asiatici e sudamericani, la VTR250 ha un discreto successo, e si rinnova per il 2011 con nuove colorazioni. L’estetica semplice e non appariscente è un sicuro vantaggio nelle moto di questa categoria, e non escludiamo che in un periodo di crisi come questo, le piccole cilindrate cittadine potrebbero riscuotere un discreto successo anche in Italia. C’è un grande “forse” sul destino europeo di questo modello, continente che ha da sempre gradito più lo scooter per il commuting urbano

fonte motoblog